Sito ufficiale Pallacanestro Crema

Vai ai contenuti

Menu principale:


PALLACANESTRO CREMA, SERVE L'IMPRESA CONTRO BERGAMO
23 MAR 17 - Non sarà un pomeriggio facile quello che attende la Pallacanestro Crema domenica. Avversaria di giornata sarà la Co.Mark Bergamo, al vertice della classifica in coabitazione con Orzinuovi e finalista del campionato lo scorso anno. Incontro ovviamente improbo per i nostri portacolori, che si troveranno di fronte una delle formazioni più forti del torneo, espressamente costruita per tentare l’assalto alla Legadue, ed in questo peraltro in buona compagnia nel girone. La Co.Mark Bergamo, guidata dall’esperto coach Ciocca, annovera tra le proprie file atleti che rappresentano il top della categoria nel proprio ruolo, a partire dal numero due della classifica marcatori, l’ala argentina Ghersetti, oltre 18 punti ad incontro con cinque rimbalzi di media ed una dominanza sul parquet che ne ha fatto il leader della formazione del presidente Lentsch. Il "gaucho" è atteso al rientro domenica dopo alcune settimane di stop per guai fisici. A dettare i ritmi in regia una vecchia conoscenza dei parquet bergamaschi, l’ex Vanoli Cremona ed ex Treviglio (oltre che Montichiari) Nicolò Cazzolato, grande interprete del pick&roll e tiratore mortifero (chiedere a Sassari per informazioni), sicuramente uno dei giocatori di maggior classe del torneo. Non da meno l’altro playmaker Panni, ex Pordenone ed Orzinuovi, regista intelligente e preciso, in stagione vicino ai dodici punti di media. Sfiora la doppia cifra di media Simone Berti. L’ex nazionale under 18 ed under 20 è un play-maker atipico, ora sfruttato nello spot di guardia, in grado di sfruttare al meglio il suo vantaggio in termini di statura (m. 1,95), soprattutto a rimbalzo, e di innescare velocemente la transizione. Dopo il citato Ghersetti la principale bocca da fuoco del roster di Ciocca è il lungo romano Rei Pullazi, che ha caratteristiche di ottimo rimbalzista e difensore d’area. In attacco è in grado di giocare sia spalle che fronte a canestro. Nel ruolo di ala, in assenza di Ghersetti, hanno trovato maggior spazio un altro ex Treviglio, il mancino Planezio, ed il neoacquisto Andrea Bastone, prelevato nel girone D da Giulianova, dove viaggiava a 15 punti di media a partita. Il compito di dare e ricevere sportellate catturando rimbalzi sotto le plance spetta a Paolo Chiarello, eclettico lungo, eccellente difensore ma anche buon realizzatore. Probabile assente la guardia titolare Milani, out da diversi turni ma tornato ad allenarsi in gruppo in settimana. A dare manforte ad una formazione già agguerritissima la dirigenza giallonera ha chiamato l’esterno belga (con passaporto italiano per parte di madre) Dimitri Lauwers, eccezionale tiratore, più volte capitano con la propria nazionale. Non sarà facile per i nostri ripetere l’impresa dello scorso campionato, quando nell’ultima gara della regular season batterono gli orobici. Sconfiggere una formazione priva di veri punti deboli è una sfida improba ma affascinante, dalla quale i leoni cremaschi saranno sicuramente tentati. Il rientro in campo di Pasqualin darà quella velocità che potrebbe creare qualche problema ai playmaker di Bergamo, mentre Liberati, Petronio e Manuelli saranno chiamati agli straordinari per limitare le bocche da fuoco giallonere e procurare punti in attacco. Giornata dura anche sotto le plance, soprattutto se dovesse, come probabile, rientrare Ghersetti. Il viceallenatore cremasco Francesco Trimboli presenta così il match: "Bergamo è una delle squadre più forti del campionato. Giocano un ottima pallacanestro, fatta di talento e tattica.  Noi dopo un brutto periodo stiamo cominciando a riprenderci, soprattutto dagli infortuni che hanno caratterizzato il nostro cammino in campionato. Siamo in fase di ripresa per finire nel migliore dei modi l'ultima parte di campionato. Loro in questo periodo hanno avuto delle assenze importanti come Ghersetti e Milani, ma avendo un roster molto competitivo e lungo non hanno avuto così tanti problemi ad andare avanti. Sarà una bella lotta sotto le plance, penso che questo alla lunga possa essere un reparto dove una delle 2 squadre possa avere la meglio sull'altra (naturalmente spero sia a nostro favore).Possiamo metterli in difficoltà difendendo forte, spezzando il loro ritmo in attacco così da non farli giocare con tranquillità. Non c'è un giocatore da togliere a questa squadra, tutti sono pericolosi, tutti hanno talento e nel loro sistema di gioco tutti sono coinvolti."   Servirà l’appoggio del pubblico del PalaCremonesi per evitare la seconda sconfitta casalinga consecutiva.
Marco Cattaneo
News
 
Torna ai contenuti | Torna al menu